COMICO TEATRO 2017/18 | 27 ottobre – 20 gennaio | Dalmine (BG) – Teatro Civico

Ambaradan & Comune di Dalmine

presentano

COMICO TEATRO 2017/18

A Dalmine dal 27 ottobre al 20 gennaio

Tre serate con volti noti della comicità italiana alle prese con un rinnovamento del loro repertorio, alla ricerca di nuove forme espressive o nella sintesi del loro percorso artistico per un umorismo mai banale o scontato!

27 OTTOBRE venerdì ore 21:00Alessandra FAIELLA, Livia GROSSI, Rita PELUSIO, Lucia VASINIAppunti G

Cosa sanno le donne e gli uomini del punto G? I falsi miti, le ricerche, le dicerie, le
strumentalizzazioni della sessualità femminile sono il tema principale di un discorso che si sviluppa per quadri, scene, interviste, foglietti illustrativi, bugiardini, affissioni pubbliche che rendono sfaccettata, proteiforme, persino quasi kafkiana la lettura dell’universo sessuale femminile, anche quando dovrebbe essere semplice.
Uno spettacolo dissacrante e comico che vuole scandagliare anche la ricerca medico-scientifica disponibile sull’argomento e che non mancherà di citare momenti memorabili come i viaggi nella vagina di Superquark, leggende popolari di vario tenore e natura, riferimenti classici come l’Ars amandi di Ovidio ma anche articolate e varie regole prematrimoniali legate alla morale o alle religioni.
Il cast è formato da tre attrici comiche di riconosciuta fama e di diverse generazioni e da un’importante giornalista, in maniera da modulare i toni della satira con alcuni momenti di raccoglimento e riflessione sulla condizione di quello che ancora oggi chiamiamo “il sesso debole”.

di e con Alessandra Faiella, Livia Grossi, Rita Pelusio, Lucia Vasini
testo e regia Collettivo Punto G
progetto fotografico Laila Pozzo

eventoDalmine TEATRO CIVICO via J. F. Kennedy, 3INGRESSO 15 €.24 NOVEMBRE venerdì ore 21:00Stefano BENNI, Angela FINOCCHIAROBestia che sei

Stefano Benni e Angela Finocchiaro hanno spesso incrociato le loro vite professionali nell’arco degli ultimi venti anni. Come scrittore Benni ha realizzato testi teatrali che sono ormai diventati classici della drammaturgia contemporanea e che l’attrice milanese ha portato in tournée per molti anni. Da La Misteriosa scomparsa di W, proseguendo con Pinocchia e Benneide fino ad arrivare a Mai più soli. Con Bestia che sei, il nuovo spettacolo preparato per l’occasione, Stefano Benni e Angela Finocchiaro si ritroveranno sul palco per la prima volta insieme.
Un reading a due voci in cui i protagonisti saranno quegli animali che hanno spesso popolato l’immaginazione dello scrittore bolognese. Animali veri e fantastici, quotidiani e leggendari, gatti diabolici e cani innamorati, ippopotami filosofi, balene sexy, topi cagoni, babonzi e camulli, ma soprattutto creature ambigue, che ci ricordano che l’homo sapiens è la bestia più ridicola e feroce del cosmo. Una lettura piena di sorprese ed energia che non potrà che confermare la bellezza di questo
binomio artistico.

di Stefano Benni
con Stefano Benni e Angela Finocchiaro
produzione Agidi srl

web | web | facebook | facebook | evento

Dalmine TEATRO CIVICO via J. F. Kennedy, 3INGRESSO 15 €.20 GENNAIO sabato ore 21:00Alessandro BERGONZONIAnteprima NUOVO SPETTACOLO
(titolo da definire)

Se indovinare prima del debutto gli argomenti e la struttura del prossimo spettacolo di Alessandro Bergonzoni è sempre stata una vera e propria impresa, dopo 14 spettacoli in 35 anni di carriera è diventata una previsione realmente impossibile, vista la vastità che circonda questo artista.
La visione stereoscopica di Bergonzoni è diventata in questi anni materia sempre più complessa, poetica, comicamente eccedente e intrecciata in maniera sempre più stretta tra creazione-osservazione-deduzione. Ma certamente la qualità delle visioni bergonzoniane, e la conseguente messa in scena, ci condurranno a quel personalissimo disvelamento, di fatto la vera cifra stilistica di questo artista, che porta, molte volte anche grazie ad una risata, dallo stupore alla rivelazione.

di e con Alessandro Bergonzoni
regia di Alessandro Bergonzoni e Riccardo Rodolfi
produzione Allibito S.r.l. Unipersonale

web | facebook | evento

Dalmine TEATRO CIVICO via J. F. Kennedy, 3INGRESSO 15 €INFO www.dalminecultura.bg.it | teatrocivico@comune.dalmine.bg.itPRENOTAZIONI (consigliate) Tel. 035 564952 | da LUN a VEN (MER e VEN solo mattina) nella settimana dello spettacolo

DIREZIONE ARTISTICA Lorenzo Baronchelli – Ambaradan | Assessorato alla Cultura – Comune di Dalmine

download

Annunci

COMICO TEATRO 2016/17 | 21 ottobre – 21 gennaio | Dalmine (BG) – Teatro Civico

comico-teatro-2016_locandina_web

Ambaradan & Comune di Dalmine

presentano

COMICO TEATRO 2016/17

A Dalmine dal 21 ottobre al 21 gennaio

Tre serate con volti noti della comicità italiana alle prese con un rinnovamento del loro repertorio, alla ricerca di nuove forme espressive o nella sintesi del loro percorso artistico per un umorismo mai banale o scontato!

 

21 OTTOBRE venerdì ore 21:00
Max PISU – Claudio BATTA – Claudio MONETA – Giorgio VERDUCI – Roberta PETROZZI – Stefania PEPE
Il Rompiballe

Per un killer che deve uccidere dalla finestra di una camera d’albergo l’uomo politico che sta per fare rivelazioni sconvolgenti, cosa ci può essere di meno opportuno che un fotografo ‘rompiballe’ e con tendenze suicide nella stanza accanto? Soprattutto se le azioni maldestre del rompiballe fanno sì che le camere d’albergo vengano visitate continuamente da mogli esasperate, amanti aggressivi, cameriere impiccione, poliziotti maldestri, in un crescendo di divertimento.
Marco Rampoldi prosegue il percorso di incrocio fra l’immediatezza comunicativa dei comici e i testi teatrali strutturati, e, dopo la comicità british di Nudi e crudi, l’assurdo di Ionesco, la scrittura originale del Neurone Innamorato, l’happening interattivo di Forbici e follia, si avventura nel territorio della ‘farsa moderna’, rivisitando uno dei capolavori del ‘Neil Simon francese’, presentato in una nuova esilarante versione dell’autore, inedita in Italia.

con Max Pisu, Claudio Batta, Claudio Moneta, Giorgio Verduci, Roberta Petrozzi e Stefania Pepe
di Francis Veber
regia Marco Rampoldi
scene Marco Rossi
produzione CaNoRa associazione culturale e Duepunti s.r.l.

web | facebook | eventovideo

Dalmine TEATRO CIVICO via J. F. Kennedy, 3

INGRESSO 15 €

.

12 NOVEMBRE sabato ore 21:00
Debora VILLA
Sogno di una notte di mezza età

Cosa succede ad una donna quando raggiunge i nannaranannannanni? Cambia. Ma il cambiamento fisico, umorale, psicologico, non è graduale come è stato fino ad ora e come giustamente deve essere. NO. Fidatevi esiste un punto di svolta (detto simpaticamente: punto di non ritorno) nel quale vi ritrovate catapultate senza neanche avere avuto il tempo di dire: “Xanax”. Il corpo cede, la memoria vacilla, l’umore è come quello di Smigol quando gli rubano l’anello e questo quando siete in buona. Quando siete in versione negativa siete delle prepotenti che l’esorcista al vostro cospetto sembra un catechista. Il peggio è che a livello psicologico: diventate delle rocce. Non nel senso che vi sgretolate, no siete delle furie. Sapete chi siete, cosa volete, cosa non volete e tutte le piccole e grandi insicurezze che vi hanno accompagnate fino ad ora svaniscono. Tranquille, donne! Nel giro di una settimana avrete almeno una ventina di nuove paranoie che non saprete come gestire. Mille nuovi fastidi si affacceranno all’orizzonte. Ma soprattutto vi verrà la faccia come il c… Non in senso fisico, per fortuna quella vi cederà soltanto; no, è che direte tutto quello che vi passa per la testa, senza freni, senza inibizioni, libere!!! Si finalmente libere di fare figure di merda con il mondo intero. Allora forse è bene iniziare a fare terapia, magari di gruppo, magari ridendoci su. Io la faccio: funziona. Firmato Debora… Non mi ricordo il cognome

con Debora Villa
testi di Debora Villa, Giovanna Donini e Gianmarco Pozzo

web | facebook | twitter

Dalmine TEATRO CIVICO via J. F. Kennedy, 3

INGRESSO 15 €

. 

21 GENNAIO sabato ore 21:00
Raul CREMONA
Prestigi

Torna Raul Cremona: un po’ incantatore, un po’ attore, un po’ commediante, un po’ ciarlatano, ma soprattutto mago! Eccolo riapparire per raccontarci del suo primo incontro con la magia e il palcoscenico, portandoci per mano in un mondo fatto di giochi, macchiette, boutades, canzoni e stralunati personaggi con il suo cilindro pieno di magie e incanti, storie di imbroglioni e imbonitori nati da quel teatro povero di cui è figlio eccellente. Uno spettacolo che diventa un percorso a ritroso nella storia di Raul Cremona: la sua personalissima collezione di tutto ciò che apparteneva ai maghi di un tempo, tentativo magico di ricostruire il passato.
E quando il sipario cala, torna ancora una volta per regalarci un ultimo sorriso e rivelarsi per come lo conosciamo tutti: un moderno istrione.

di Raul Cremona
in scena Raul Cremona, Felipe
musiche originali suonate dal vivo da Omar Stellacci

web | facebook | twitter | video

Dalmine TEATRO CIVICO via J. F. Kennedy, 3

INGRESSO 15 €

INFO www.dalminecultura.bg.it | teatrocivico@comune.dalmine.bg.it

PRENOTAZIONI (consigliate) Tel. 035 564952 | da LUN a VEN (MER e VEN solo mattina)

DIREZIONE ARTISTICA Lorenzo Baronchelli – Ambaradan | Assessorato alla Cultura – Comune di Dalmine

download

COMICO TEATRO 2015/16 | 17 ottobre – 23 gennaio | Dalmine (BG) – Teatro Civico

CT2015_locandina

COMICO TEATRO 2015/16

A Dalmine dal 17 ottobre al 23 gennaio

Tre serate con volti noti della comicità italiana alle prese con un rinnovamento del loro repertorio, alla ricerca di nuove forme espressive o nella sintesi del loro percorso artistico per un umorismo mai banale o scontato!

 

17 OTTOBRE sabato ore 21:00
Michela ANDREOZZI
Maledetto Peter Pan

A metà tra commedia, stand-up e monologo, lo spettacolo nasce dall’idea di raccontare un dramma che tutti conoscono: le corna. Ma non corna qualsiasi, piuttosto quelle generate dalla pericolosissima “Crisi di Mezza Età”, conosciuta anche come “Sindrome di Peter Pan”, una temibile patologia che colpisce gli uomini giunti alle soglie dell’età matura che male accolgono il cambiamento, vissuto più come l’inizio della fine. La voce (rotta, disperata, cattiva ma sempre esilarante) della protagonista racconta tutte le fasi dell’Elaborazione del Lutto: la Depressione sul Divano, il Confronto con parenti ed amici (che naturalmente già sanno), la ricerca di un Ex Disponibile alla Consolazione, la feroce Autocritica che sfocia nella Flagellazione.
Cosa fa funzionare una Coppia? Perché alcuni restano insieme ed altri no? La Coppia continua a rimanere un mistero, un tema da aggiornare costantemente perché i ruoli, le abitudini e il linguaggio si evolvono. Maledetto Peter Pan riguarda in ultima analisi ognuno di noi: tutti, in un momento o in un altro , ci siamo rotti i denti su quella meravigliosa, devastante, irrinunciabile avventura chiamata Amore. E lo faremo ancora.

con Michela Andreozzi
di Michele Bernier e Marie Pascale Osterrieth (dal fumetto “Le Demon de midi” di Florence Cestac)
traduzione e adattamento Carlotta Clerici e Antonella Questa
regia Massimiliano Vado
produzione associazione culturale Cubatea

web | facebook | twitter

Dalmine TEATRO CIVICO via J. F. Kennedy, 3

INGRESSO 10 €

.

13 NOVEMBRE venerdì ore 21:00
Mister FOREST
Motel Forest – Magie, follie e peripezie di un mancato portiere di notte

Benvenuti al Motel Forest, più che un luogo materiale uno stato della mente, un porto franco dei sentimenti, un posto dove alle illusioni piacerebbe trasformarsi in realtà e dove tutto è permesso tranne che dormire. Oltre che dallo strampalato ragazzo dell’ascensore, rockstar mancata per incomprensioni col codice penale, e dal bizzarro responsabile della security, il Motel è ed è stato frequentato da pittoreschi
e stralunatii personaggi. Non tutti andandosene hanno saldato il conto ma in cambio hanno lasciato nel Motel preziosi cimeli e indelebili ricordi. Il titolare e padrone di casa, che ha dato
il suo nome al motel, è un surreale mago che durante il galà organizzato per la sua selezionata clientela userà la sua proverbiale abilità per affrontare i molteplici aspetti dell’esistenza. Cos’è un motel se non una perfetta metafora della vita, dove si arriva, si sosta, e poi si parte? E molta vita passa ed è passata nel Motel Forest, uno dei cui slogan è: “Noi non cambiamo le lenzuola, cambiamo la clientela”. Entrare qui sarà come visitare un museo dove le opere sono appese sulle pareti della mente, una mente a luce intermittente, proprio come quella dell’insegna del Motel Forest.

di e con Michele Foresta
scritto con Claudio Fois, Walter Fontana, Giò Tamborrino
musica dal vivo Lele Micò
produzione spettacoli ADR

web | facebook

Dalmine TEATRO CIVICO via J. F. Kennedy, 3

INGRESSO 10 €

. 

23 GENNAIO sabato ore 21:00
Silvana FALLISI
La morte balla sui tacchi a spillo

Perché non viene nessuno alla veglia di comare Vituzza? Perché tanta indifferenza? Donna Tanina, maestra e colonna della comunità, si interroga sulle possibili ragioni. Lei del resto di veglie non se ne perde nemmeno una. E mentre tenta di darsi una risposta, ripercorrendo la vita dissipata e misteriosa della povera defunta, ci fa ridere di gusto. Sullo sfondo la Sicilia degli anni Sessanta, terra affascinante e contraddittoria, in viaggio verso la modernità ma ancora pregna di tradizioni che condizionano la vita di tutti i giorni. Silvana Fallisi torna a teatro con un personaggio esilarante e dalle oscure passioni scritto per lei da Michela Tilli, autrice de La vita sospesa e Tutti tranne Giulia, storie tutte al femminile. A dirigerla ancora una volta Corrado Accordino.

con Silvana Fallisi
scritto da Michela Tilli con Corrado Accordino e Silvana Fallisi
regia Corrado Accordino
produzione Agidi srl

web | facebook | twitter

Dalmine TEATRO CIVICO via J. F. Kennedy, 3

INGRESSO 10 €

INFO www.dalminecultura.bg.it | teatrocivico@comune.dalmine.bg.it

PRENOTAZIONI (consigliate) Tel. 035 564952 | da LUN a VEN (MER e VEN solo mattina)

DIREZIONE ARTISTICA Lorenzo Baronchelli – Ambaradan | Assessorato alla Cultura – Comune di Dalmine

download

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: